Previsioni USD / CAD: il Dollaro Canadese Recupera Con il Prezzo del Greggio

Previsioni USD / CAD: il dollaro canadese recupera con un aumento dei prezzi del greggio. Il dollaro canadese ha registrato un significativo rimbalzo con l’annuncio che il prezzo del petrolio è destinato a salire nei prossimi mesi. Mentre il dollaro degli Stati Uniti potrebbe essere in calo per questo motivo, molte persone sostengono che il dollaro canadese aumenterà a causa del calo del prezzo del petrolio.

Previsioni USD / CAD: ripartizione globale, bassi prezzi del petrolio, una recessione e stress politico – Due “pianificatori” hanno bisogno di un piano: non è insolito che i governi e le banche centrali cambino le loro valute in tempi di crisi per rendere più facile ai loro cittadini tenere il passo con i valori variabili della loro valuta. Quindi, come intende il governo aiutare il prezzo del petrolio ad adeguarsi?

Il principale fattore che influenza il valore del dollaro canadese è il prezzo del petrolio. Il dollaro canadese si sta ora riprendendo a seguito del calo del prezzo del petrolio a causa della crisi globale e dell’elevato stress politico. Maggiore è lo stress politico, maggiore è l’USD / CAD per aiutare a mantenere a galla l’economia.

Tuttavia, se i prezzi del petrolio continuano ad aumentare, l’USD / CAD probabilmente diminuirà. Questo perché più aumentano i prezzi del petrolio, maggiore è l’USD / CAD per compensare l’aumento dei costi dei prodotti prodotti.

Le crisi politiche ed energetiche sono le principali cause dei cambi di valuta. Questa è una buona cosa perché ci consentono di tenere traccia di quali valute sono in rialzo e quali in calo. Ciò facilita inoltre l’intervento del governo e aiuta l’economia tenendo d’occhio i valori valutari dei nostri principali partner commerciali.

In questo caso, i prezzi politici e petroliferi sono stati la causa principale dell’aumento di valore del dollaro USA. È difficile da credere, ma a volte la politica determina effettivamente i nostri valori valutari. È ironico perché è un fatto strano riguardo alla valuta e alla guerra economica.

La Bank of Canada ha recentemente chiarito che si aspettano bassi prezzi del petrolio in futuro. Hanno anche sottolineato che il dollaro USA ha effettivamente iniziato a salire contro il dollaro canadese negli ultimi mesi, il che potrebbe spiegare perché l’USD / CAD ha iniziato a riprendersi dopo che i prezzi del petrolio hanno toccato il minimo storico.

È vero che i prezzi del petrolio erano bassi, ma i prossimi mesi dovrebbero vedere ancora una volta l’aumento dei prezzi. Ciò porterebbe probabilmente a una forte ripresa dell’USD / CAD, che ha già iniziato a riprendersi dai livelli in cui erano i prezzi del petrolio prima della crisi economica. Se i prezzi del petrolio rimangono bassi, ciò potrebbe finire causando un ulteriore recupero dell’USD / CAD.

Come accennato, i prezzi politici e petroliferi sono i principali fattori del valore valutario. Ogni volta che un governo decide di aumentare la sua influenza su una valuta, possiamo scoprire che ciò crea una spirale discendente. Questo di solito è chiamato il mercato “rotto” rotto “.

Ad esempio, abbiamo visto il mercato “rotto” durante l’estate mentre i prezzi politici e petroliferi salivano vertiginosamente. Ciò ha creato una spirale al ribasso di un’economia forte e di una valuta debole, che a sua volta ha indotto altri paesi ad aumentare la loro influenza sulle valute di altri paesi, causando loro di colpire anche massimi e minimi più bassi.

In un certo senso, il mercato internazionale era rotto e solo un paese, gli Stati Uniti, aveva il potere di influenzare il prezzo del petrolio. Questo paese lo ha fatto vendendo la propria valuta e acquistando più valuta statunitense. Il tutto è confuso, ma è importante ricordare che era l’America che aveva il potere di controllare il mercato.

Questa è anche la situazione oggi, quindi tutti noi dobbiamo trarre vantaggio da questo caos del mercato mantenendo gli occhi concentrati sul quadro generale. in questo caso, l’intero mercato mondiale e non solo gli Stati Uniti.